PREGHIERA AD APOLLO

Preghiera ad Apollo Timbreo è un appellativo di Apollo, così chiamato dalla città di Timbra, nella Troade, antica località dell’Anatolia, dove sorgeva un tempio dedicato al suo culto (cfr. Aen. III 85, Georg. IV 322).  Thymbraee, domum; da moenia fessis et genus et mansuram urbem; serua altera Troiae Pergama, reliquias Danaum atque immitis Achilli. quem sequimur? quoue ire iubes? ubi ponere sedes? da, pater, augurium atque animis inlabere nostris Dacci, o Apollo (Timbreo), una dimora nostra, siamo uomini stanchi, donaci una terra, una stirpe, una patria che duri nel tempo, un’altra Pergamo troiana Porta in salvo ciò che è sfuggito alla strage dei Greci e del feroce Achille. Chi ci guiderà e dove…

SATURNALI, VIRGILIO E IDEALIZZAZIONE DELL’ETA’ DELL’ORO

Saturnali, Virgilio e idealizzazione dell’eta’ dell’oro Con Virgilio, l’epoca Augustea, il mito dell’età dell’oro assume anche una importanza specifica come fattore di propaganda politica. In questo periodo, l’età dell’oro rappresenta l’idealizzazione della nuova realtà politica, Saturno è presentato come garante della pace e prosperità, la figura così caratterizzata di Saturno anticipa quella di Augusto, che avrebbe appunto riportato gli aurea saecula. Hic vir, hic est, tibi quem promitti saepius audis, Augustus Caesar, Divi genus, aurea condet saccula qui rursus Latio regnata per arva Saturno quondam; super et Garamantas et Indos proferet imperium: iacet extra sidera tellus Ouesto è l’uomo che spesso ti senti promettere, l’Augusto Cesare, figlio del Divo, che fonderà di nuovo…

BATTAGLIA DI CLASTIDIUM

Battaglia Di Clastidium La Battaglia di Clastidium (oggi Casteggio) ebbe luogo il 1° marzo del 222 a.C., tra i Romani e Galli Insubri. Antefatto della battaglia fu l’attacco portato dai Romani, comandati dal console Marco Claudio Marcello, agli Insubri che tre anni prima avevano condotto una pericolosissima offensiva. I Romani, respinsero le proposte di pace degli Insubri, assediarono Acerrae, località tra Lodi e Cremona. Per alleggerire la situazione di Acerrae cui non riuscivano a venire in aiuto, gli Insubri tentarono una diversione su Clastidium. Essa era allora un’importante località degli Anamari, popolazione ligure alleata di Roma. Saputa la notizia, i Romani non abbandonaro, come sperato dagli Insubri, l’assedio di Acerrae e inviarono…

IUTURNA

L’11 gennaio si teneva la festa di Giuturna, Nella mitologia romana Giuturna, come ci ha  tramandato Virgilio, era una ninfa delle fonti e sorella di Turno. Nympha decus fluviorum animo gratissima  nostro scis ut te cunctis unam quaecumque latine magnanimi Iovis ingratum ascendere cubile… Ninfa, gloria dei fiumi, graditissimo al nostro animo, sai come abbia anteposto solo te a tutte le donne latine che ascesero al l’ingrato giaciglio del magnanimo Giove. “Virgilio, Eneide, lib. XII 142 – 145” Giuturna  prende l’aspetto del defunto condottiero italico Camerte per radunare l’esercito dei Rutuli e mandarlo all’attacco contro i Troiani. Successivamente cerca di proteggere il fratello nel duello che questi intraprende contro Enea, ma alla…

PROTASI ED INVOCAZIONE dell’ENEIDE

Nell’introduzione dell’Eneide, Virgilio, chiede le cause del peregrinare e delle vicissitudini patite da Enea. Canto le armi e dell’eroe, che per primo dalle coste di Troia, profugo, per volere del fato toccò l’Italia e le spiagge Lavinie, egli molto scosso per terre e per mare dalla forza degli Dei, per l’ira crudele, memore di Giunone, patì molto anche in guerra, pur di fondare la città e portare gli Dei nel Lazio, da cui la razza Latina i padri Albani e le mura dell’alta Roma. oh mia Musa, ricordami quale cause, per quale divinità lesa, Giunone, la regina degli Dei ha spinto il famoso eroe, per pietà a svolgere tanti eventi e affrontare…

ENEA SBARCA nel LAZIO

10 advectum Aenean classi victosque penatis inferre et fatis regem se dicere posci edoceat, multasque viro se adiungere gentis Dardanio et late Latio increbrescere nomem 10 Enea è sbarcato con la flotta e porta i vinti Penati e si dice chiesto dai fati come re, che molti popoli s’uniscono all’eroe dardanio ed il nome si sparge a vasto raggio nel Lazio Virgilio, Eneide VIII – 10 Enea sbarca nel Lazio, 140 – 150 d.C. – British Museum