Leggi anche

SCRIBA

Scriba 

Nell’antica Roma gli scriba erano funzionari dello Stato con compiti di stesura e trascizioni di leggi di documenti relativi agli affari pubblici e del bilancio dello Stato. Solitamente erano uomini liberi o liberti, un’altra figura era il librarius che fungeva da segretario privato, questi era un servo alle dipendenze del suo padrone. Gli scriba erano i segretari dei magistrati e dei funzionari romani e municipali; costituivano diverse corporazioni, di cui la più importante era quella degli scribae dei questori urbani o scribae quaestorii, che dirigevano gli archivi dell’erario e provvedevano alla redazione dei documenti richiesti dagli interessati. Gli imperatori ebbero, oltre agli scriba ufficiali, detti ab epistulis.

Immagine:                                                                                     Altare funerario di Q. Fulvius Faustus e Fulvius Priscus,  Prima metà del I sec.d.C, – Roma, via Porta S. Sebastiano

Tacito, Annales, lib. XIII – 27.

Livio, Ab Urbe condita, lib. XL, 29.

I commenti sono chiusi.