LE AVVERSITÀ DELLE VITA

In omnibus quae adversa videntur et dura sic formatus sum: non pareo deo sed adsentior; ex animo illum, non quia necesse est, sequor. In mezzo alle difficoltà e avversità della vita io mi comporto così: non ubbidisco a Dio ma acconsento ai suoi voleri e lo seguo con volontà non per necessita. Seneca, Lettere a Lucilio – libro16, 96 – 2

ENEA SBARCA nel LAZIO

10 advectum Aenean classi victosque penatis inferre et fatis regem se dicere posci edoceat, multasque viro se adiungere gentis Dardanio et late Latio increbrescere nomem 10 Enea è sbarcato con la flotta e porta i vinti Penati e si dice chiesto dai fati come re, che molti popoli s’uniscono all’eroe dardanio ed il nome si sparge a vasto raggio nel Lazio Virgilio, Eneide VIII – 10 Enea sbarca nel Lazio, 140 – 150 d.C. – British Museum

BATTAGLIA DI CREMONA

La seconda battaglia di Bedriaco fu combattuta il 24 ottobre 69 d.C. tra le forze di due pretendenti al trono dell’Impero romano: Vitellio e Vespasiano. La sconfitta di Vitellio permise a Vespasiano di diventare imperatore, iniziando la dinastia dei Flavi, mettendo fine alla guerra civile scatenatosi dopo la morte di Nerone, negli annali il 69 d.C. è ricordato come l’anno dei quattro imperatori. [26] Vt Cremonam venere, novum immensumque opus occurrit. Othoniano bello Germanicus miles moenibus Cremonensium castra sua, castris vallum circumiecerat eaque munimenta rursus auxerat. quorum aspectu haesere victores, incertis ducibus quid iuberent. incipere obpugnationem fesso per diem noctemque exercitu arduum et nullo iuxta subsidio anceps: sin Bedriacum redirent, intolerandus tam…

ISIA – Inventio Osiridis

I’Isia era l’inizio delle feste in onore di Iside, che andavano dal 28 di Ottobre al 3 di novembre, ad essa era dedicata anche un’altra data il Navigium Isidis, che aveva luogo il 5 marzo, festa connessa con la navigazione, infatti la Dea era la protettrice della navigazione e tutto ciò che concerne con  le divinità femminili del bacino del mediterraneo. La Inventio Osiridis era la rappresentazione sacra in cui si ricordava l’uccisione del dio, ad opera di Set, la ricerca di parti del suo corpo da parte di Iside, riti di sepoltura, resurrezione di Osiride e il suo ingresso solenne nel tempio. Un apposito sacerdozio, maschile e femminile, presiedeva alle feste, in…

FIGLIO CONTRO IL PADRE

Nelle Historie Tacito riferisce di un racconto tramandato da da Vipstano Messala. La guerra civile è così crudele che spesso mette un figlio contro un padre e questo soccomberà per mano del proprio sangue. 2 Degno di nota fu la strage, perché un figlio uccise il padre. Riferisco il fatto e i nomi tramandati da Vipstano Messala. Giulio Mansueto, originario della Spagna, assegnato alla legione della Rapax, lasciò a casa il figlio ancora bambino, questi divenuto adulto fu conscritto nella settima legione di Galba, il caso lo contrappose al padre, lo colpi a morte atterrandolo, mentre lo depredava, fu riconosciuto e lo riconobbe, abbracciando il corpo esangue con voce flebile implorava i…

AMORE ed EROS

Nel mondo romano il concetto di eros e sesso non si addiceva alla moralita’ di una moglie, a lei era riservato il compito della riproduzione, le pulsioni erotiche e fantasiose si ricorrevano alle schiave, concubine, amanti. Una curiosa citazione su Lucio  Lucio Elio Vero il quale era stato adottato d’Adriano e designato suo erede, ma mori nel 138 d.C. prima di ascendere al principato,Un giorno la moglie che si lamentava dei suo rapporti extraconiugali egli rispose: Patere me per alias exercere cupiditates meas; uxor enim dignitatis nomen est, non voluptatis. Lasciami sfogare con altre i miei istinti; perchè moglie èk nome dignitoso, non di piacere. HISTORIA AUGUSTA, 2. Aelius LCL 139: 94-95…

BRUTO, II BATTAGLIA DI FILIPPI

Bruto si suicida dopo la disfatta della battaglia di filippi.                           Nel 42 a.C. si svolse, in due tempi, la battaglia di Filippi ,  la prima battaglia si svolse il 3 di ottobre, dove Bruto ottenne un brillante successo facendo irruzione negli accampamenti di Ottaviano, ma contemporaneamente Antonio ebbe la meglio contro Cassio che, sconvolto dalla sconfitta e non informato del successo di Bruto, si suicidò, come descrive Plutarco, con lo stesso pugnale con cui aveva trafitto Cesare. Seguirono tre settimane di stasi, alla fine delle quali Bruto, descritto da Plutarco, come un uomo perseguitato dalle visioni notturne  del fantasma…

MARZIALE e il FALERNO

In questo epigramma Marziale mette in evidenza la cattiva abitudine, per puro lucro, di frodare miscelando un nobile vino mescolandolo con un vino meno pregiato. Quid te Tucca iuvat vetulo miscere Falerno in Vaticanis condita mista cadis? Quid tantum fecere boni tubi pessima vina? Aut quid fecerunt optima Cina mali? De nobis facile est scelus est iugulare Falernum et dare Campano toxica saeva mero. Convivae meruere tui fortasse perire amphora non meruittam preziosa mori. A cosa ti giova, oh Tucca, a mescere col vecchio Falerno il vino degli orci Vaticani? Qual bene ti fecero i pessimi vini? E quale male fecero gli ottimi vini? Non parliamo di noi: è delittuoso aggiungere al…

LUDI VICTORIAE SULLANAE

Ludi Victoriae Sullanae 26 Ottobre Furono istituiti dal pretore Sesto Nonio Sufenate, in ricordo della vittoria di Silla contro Mario nella battaglia di porta Collina avvenuta il 1 novembre del 82 a.C.. I ludi si protraevano dal 26 ottobre al 1 novembre. Il casus belli furono le rivendicazioni di Mario per ottenere il comando della guerra in Asia contro Mitritade, tali pretese trovarono l’appoggio di Publio Sulpicio Rufo che, con un plebiscito fece assegnare, con la carica di proconsole, il comando della guerra Mitridatica.   ad Urbem venit. Illic contra Marium et Sulpicium dimicavit primus urbem Roman armatus ingressus est Sulpicium interfecit Marium fugavit atque ita ordinatis consulibus in futurum annum Cn. Octavio…