FILOTTETE

Filottete Filottete, secondo la leggenda era un nobile principe della Tessaglia, alleato degli Achei nella guerra contro Troia ed era stato allievo di Ercole e ne aveva ereditato l’arco, e le frecce oltre che l’abilità nell’usarlo con destrezza. Omero ci narra, nell’Odissea, che mentre era a capo di un contingente degli Achei che stavano andando alla guerra di Troia, fu morso da un serpente che gli causò un ferita, la lesione mal curata si era infettata ed emanava un cattivo odore, tanto da costringere i compagni ad abbandonarlo sull’isola di Lemno. Sofocle in una sua opera teatrale, racconta che, secondo una profezia, Troia sarebbe caduta solo con l’aiuto delle armi di Ercole. Filottete…

OTONE

Otone Il 16 di aprile del 69 d.C. Marco Salvio Otone si suicida per non cadere nelle mani nemiche, con un solenne discorso, Otone consolò chi gli si faceva incontro, mentre dava donativi ai suoi soldati e ai suoi servi. Si ritirò poi nella sua tenda e bruciò le sue lettere personali perché non finissero in mano al nemico, scrisse due lettere, una alla sorella e una a Statilia, con la quale voleva sposarsi, ma che lo aveva rifiutato. Si mise poi a riposare portando a letto con sé due pugnali, dormì tutta la notte e al suo risveglio si trafisse il fianco, ai primi gemiti i suoi attendenti accorsero al suo…

GAIO CILNIO MECENATE

Gaio Cilnio Mecenate  Gaio Cilnio Mecenate nacque ad Arezzo il 15 aprile 68 a.C., nato da un’antica e nobile famiglia etrusca, è stato un influente consigliere, alleato ed amico dell’imperatore Augusto. Formò un circolo di intellettuali e di poeti che protesse, incoraggiò e sostenne nella loro produzione artistica. Fra questi si possono annoverare Orazio, Virgilio e Properzio. Con questo suo atteggiamento egli contribuì efficacemente ad un sostegno al regime che Augusto stava imponendo, molte delle opere prodotte con il sostegno di Mecenate contribuirono ad illustrare l’immagine di Roma ed anche a sostenere alcune azioni della politica dell’imperatore. Secondo la testimonianza di Properzio, sembra che Mecenate abbia partecipato alle campagne di Modena, Filippi…

ORACOLO DI FAUNO

Oracolo Di Fauno La Religio greca e latina tendeva a valorizzare le caratteristiche geologiche dei luoghi come santuari naturali.Il toponimo Albunea, ha indotto in errore tanti commentatori che identificavano erroneamente con l’Albunea citata da Virgilio con la divinità oracolare che aveva dimora nell’acropoli di Tivoli, tale  prova è confortata dall’assenza di esalazioni solforose in zona e nemmeno identificabile con la zona delle Acque Albule, perché vi è troppa distanza tra le stesse ed il territorio del rex Latino citato da Virgilio, è verosimile allora che Albunea, in questo caso, sia una selva posta nel territorio di Lavinio ed è probabile che Albunea si trovava nella Selva Laurentina, dove ribollivano le acque di…

TITO QUINZIO FLAMINIO 

Flaminino sconfigge Filippo re di Macedonia e ristabilisce la libertà delle città greche durante i giochi istmici di Corinto. A soli trent’anni fu eletto console nel 198 a.C. con Sesto Elio Peto Catone. Al momento della scelta delle province, a Flaminino toccò la Macedonia, il quale con il consenso del Senato, costituì un’armata per affrontare Filippo V di Macedonia. Rimase a Roma lo stretto necessario per delle cerimonie religiose pubbliche, poiché era necessario ingraziarsi gli dei prima della spedizione. Non appena, però, terminate le cerimonie, Flaminino si diresse immediatamente verso la Macedonia, per raggiungere l’accampamento dell’esercito romano già presente in Grecia e studiare la strategia per invadere la Macedonia. Dopo varie e dure…

EURICLEA RICONOSCE ODISSEO

Euriclea Riconosce Odisseo Ulisse giunto a Itaca e, travisandosi come mendicante, viene accolto nella reggia, Penelope, dopo aver dialogato e fatte domande sulla sorte di Ulisse, rispetta il rituale dell’ospitalità, ordina alle ancelle di accudire il vecchio e di preparare un comodo letto per lui, che è così simile nella sventura al suo sposo e che le ha appena dimostrato di aver realmente conosciuto Odisseo. Ma l’ospite non vuole che le serve si occupino di lui e intende trascorrere la notte per terra, ma chiede solo l’aiuto della sua vecchia e solerte nutrice.:  Penelope, incarica Euriclea, di occuparsi dell’ospite, l’anziana e fedele nutrice di Odisseo. Euriclea, mentre gli sta lavando i piedi…

BATTAGLIA DEL NILO

Battaglia Del Nilo Cesare decide di incontrare Tolomeo e Cleopatra, intenzionato a risolvere per via giuridica la bega dinastica in corso nella famiglia Tolemaica. Cesare, concede molti favori e privileggi all’Egitto e ordinando a Tolomeo e Cleopatra di accordarsi. Cleopatra divenuta l’amante di Cesare, ha facilmente accettato la soluzione proposta dai Romani, mentre rifiuta Tolomeo XIII, mal consigliato da Potino, l’eunuco reggente del regno a causa della giovane età del faraone, scatenando una guerra culminata il 27 marzo 47 dove l’esercito di Cesare appoggiato da ausiliari aggira le posizioni degli Egiziani. La vittoria di Cesare, nel corso di questa battaglia del Nilo risulta totale e decisiva, il giovane Tolomeo perde la vita…

VINALIA PRIORA

Vinalia Priora         Le Vinalia urbana (o priora) venivano celebrate il 23 aprile in onore del raccolto d’uva dell’anno precedente. In quell’occasione si assaggiava il vino nuovo e venivano offerte libagioni a Giove. Vinalia priora, quae ante hos dies sunt VIIII kal. Mai. degustandis vinis instituta, nihil ad fructus attinent, nec quae adhuc diximus ad vites oleasque, quoniam earum conceptus exortu vergiliarum incipit a. d. VI id. Mai., ut docuimus. aliud hoc quadriduum est, quo neque rore sordidas velim — exurit enim frigidum sidus arcturi postridie occidens —, et multo minus plenilunium incidere.  Le Vinalia Priora, che arrivano nove giorni prima delle calende di maggio, istituite per gustare i…

BATTAGLIA DI MODENA

Battaglia Di Modena La battaglia di Modena si svolse il 21 aprile 43 a.C. avvenne una settimana dopo la cruenta e incerta battaglia di Forum Gallorum dove entrambe gli schieramenti subirono pesanti perdite e dove il console Vibio Pansa fu ferito mortalmente. L’altro console Aulo Irzio e il giovane Cesare Ottaviano sferrarono un attacco agli accampamenti di Marco Antonio con l’obiettivo di rompere l’assedio di Modena. Gli scontri furono cruenti i veterani di Antonio opposero una accanito contrattaco, il console Irzio venne ucciso nella mischia, Ottaviano intervenne  e riuscì ad evitare la sconfitta, mentre Decimo Bruto con una parte delle sue coorti assediate a Modena, con al comando del cesaricida Lucio Ponzio Aquila,…

Page 2 of 46«12345»102030...Last »