Leggi anche

DEDICA TEMPIO DEA PIETAS

Il tempio della Pietà era un antico tempio romano situato nell’area del Foro Olitorio, nella IX regione augustea. Il tempio fu dedicato da Manio Acilio Glabrione nel corso della battaglia delle Termopili del 191 a.C. alla Pietà. Iniziato da lui, fu completato e dedicato nel 181 a.C. dal suo omonimo figlio, che fu a tal scopo nominato duumviro. Questo tempio sorgeva nel margine orientale dell’area in seguito occupata dal Teatro di Marcello e fu distrutto da Giulio Cesare nel 44 a.C., quando iniziarono i lavori preparatori per l’edificazione del teatro. Per la prima volta in Roma, il tempio conteneva una statua dorata che raffigurava un cittadino, in questo caso Glabrione (padre). La Dea Pietas, rappresentava la personificazione del dovere, del rispetto e dell’affetto verso gli dei, i genitori ed i figli e preposta al compimento del proprio dovere nei confronti dello Stato. Nella iconografia è rappresentata, spesso, sulle monete come una figura femminile offerente incenso su un altare oppure recante un bambino al seno.

…aedes duae eo anno dedicatae sunt, una Ueneris Erycinae ad portam Collinam: dedicauit L. Porcius L. f. Licinus duumuir, uota erat a consule L. Porcio Ligustino bello, altera in foro holitorio Pietatis eam aedem dedicauit M’. Acilius Glabrio duumuir; statuamque auratam, quae prima omnium in Italia est statuta aurata, patris Glabrionis posuit is erat, qui ipse eam aedem uouerat, quo die cum rege Antiocho ad Thermopylas depugnasset, locaueratque idem ex senatus consulto. 

…In quell’anno furono dedicati due templi, una Venere Ericina a Porta Collina: dedicato dal duumviro Lucio Porcio Licino, figlio di Lucio, ne aveva fatto voto il console Lucio Porcio durante la guerra ligure. L’altro il Tempio della Pietà nel foro Olitorio fu dedicatpatera duumviro Manlio Acilio Glabrione e innalzo una statua d’oro patera padre Glabrione, ed era la prima che si vedesse in Italia, ne aveva fatto voto Glabione padre, il giorno in cui sconfisse Antioco alle Termopili e per decreto del senato consulto che la commissiono.

Tito Livio, Ab Urbe condita libri, XL.34.4

Immagine: Moneta di C CAESAR AVG GERMANICVS P M TR POT pietas: la Pietà è velata con drappeggio, seduta e con la mano destra tiene una patera 

Inserisci un commento