666666666666 17 febbraio QUIRINALIA – Cvltvs Deorvm

Leggi anche

17 febbraio QUIRINALIA

Festa del dio Quirinus, identificato con Romolo.
Romolo apparve a Proculo di ritorno da Albalonga, al quale, rese portatore presso il popolo dei Quiriti, il divieto di versare lacrime, di offrire incenso e coltivare il ricordo degli avi e lo spirito guerriero. Romolo come apparve così scomparve nella limpida aria. Proculo convovato il popolo imparti gli ordini e si eresse un tempio sul colle che da lui ne prende il nome, ossia Quirinalis . Il flamen quirinalis, ossia il sacerdote di Quirinus, era annoverato tra i tre flamines maiores

Templa Deo fiunt collis quoque dictus ab illo est et referunt cert sacra paterna dies

Si erige un tempio al Dio che da lui si nomina anche il colle e in giorni si fissi si celebrano le cerimonie sacre ai padri In onore del dio Quirino,

Ovidio- I Fasti liber II 511-512

il 17 febbraio era stata istituita, da Numa Pompilio , la festa dei Quirinalia . Il dio Quirino è associato a Romolo, primo re di #Roma divinizzato dopo la morte e venerato con le maggiori divinità maschili romane: Giove e Marte, di cui Romolo sarebbe figlio. Nel giorno dedicato a questo dio era concesso di celebrare il rito della prima torrefazione del farro a coloro che non lo avevano fatto in precedenza, nel giorno prescritto dalla propria curia. In tal modo coloro che per forza di cose o per propria volontà si sottraevano a questo precetto era qualificati come stolti e rimediavano sul piano religioso rifugiandosi nel dio Quirino, la cui festa era detta anche stultorum feriae “festa degli stolti” . Il Flamine Quirinale, in latino Flamen Quirinalis, era il sacerdote dell’antica Roma preposto al culto di Quirino e celebrava i riti delle festività dei Quirinalia, dei Consualia estivi, dei Robigalia e dei Larentalia.

Flamine del Louvre in Tournèe ai Musei Capitolini

Inserisci un commento